Conto deposito a lungo termine Esagon: rendimenti fino al 3,15% sulle somme vincolate

I conti deposito sono uno strumento molto valido per far fruttare i propri risparmi, e possono garantire degli interessi consistenti soprattutto laddove si opti per un vincolo lungo.
Il conto deposito è un semplice conto bancario, dunque non si tratta di un investimento finanziario o di una soluzione analoga la quale mette il capitale a rischio: il fatto che i risparmi siano al sicuro al 100% è un’importante ragione per cui il conto deposito è così apprezzato.
Il funzionamento di questo prodotto è semplicissimo: se si è disposti a non utilizzare una quantità dei propri risparmi per un determinato lasso di tempo è possibile vincolarla, e in questo modo la banca riconosce un interesse particolarmente alto.

Il conto deposito a lungo termine Esagon

I conti deposito a lungo termine disponibili nell’odierno panorama bancario sono numerosi e propongono formule differenti, e gli interessi più alti sono sicuramente quelli relativi ai vincoli più lunghi: di norma tanto più è prolungato il periodo del vincolo, tanto più alto è l’interesse garantito al risparmiatore.
Un chiaro esempio di quanto detto è rappresentato dal conto deposito Esagon di Credito Fondiario, un conto che offre la possibilità di scegliere tra vincoli di molteplici diverse durate e che garantisce tassi di interesse direttamente proporzionali alla lunghezza del vincolo.
Il vincolo minimo, quello a 12 mesi, assicura un tasso di interesse annuo lordo dello 0,75%, mentre il vincolo più lungo, ovvero ad 84 mesi, garantisce un tasso di interesse annuo del 3,15%, sicuramente uno dei più alti in assoluto nell’odierno panorama dei conti deposito.
Questo conto deposito a lungo termine è molto vantaggioso per il risparmiatore anche perché non comporta alcuna spesa: anche l’imposta di bollo è infatti a carico dell’istituto bancario.

La solidità di Credito Fondiario

Nel momento in cui si sceglie una banca per attivare un conto deposito non bisogna badare esclusivamente al tasso di interesse proposto, ma è importante anche accertarsi circa la solidità dell’istituto bancario.
Sicuramente Credito Fondiario, ovvero la banca che propone il conto deposito Esagon, è una realtà molto solida, operando con successo dal 1898, ma al di là di questo vi sono dei parametri oggettivi sulla base di cui valutare la solidità delle banche.
Anzitutto è molto importante accertarsi che l’istituto bancario di interesse aderisca al Fondo di Garanzia di Tutela dei Depositi, tramite il quale il risparmiatore può garantirsi la totale restituzione del capitale fino ad un massimo di 100.000 € anche laddove la banca fallisca: Credito Fondiario non solo aderisce a tale fondo, ma è anche un istituto vigilato da Banca d’Italia.
Vi è anche uno specifico dato indicativo del livello di solidità della banca di interesse, ovvero il cosiddetto Coefficiente di Solidità Patrimoniale: quello di Credito Fondiario è pari a 29,6%, di gran lunga superiore alla soglia minima regolamentare, ed è uno dei più elevati a livello nazionale.

Come aprire il conto deposito Esagon

Il conto deposito Esagon può essere aperto comodamente online, e questo è un interessante punto di forza: le procedure da seguire sono molto semplici e sono pressoché analoghe a quelle che si dovrebbero seguire per attivare un conto corrente.
All’interno del sito Internet ufficiale del conto deposito Esagon sono esposti in modo chiaro e dettagliato tutti gli step da seguire per l’apertura del conto, e per poter compiere l’operazione è necessario disporre di due documenti di riconoscimento, del codice fiscale, delle coordinate bancarie del conto corrente di appoggio, di un numero di cellulare e di una mail.
All’interno del sito in questione è prevista un’ampia sezione FAQ in cui è possibile chiarire qualsiasi dubbio, ad ogni modo Credito Fondiario mette a disposizione un servizio di assistenza clienti fruibile sia tramite linea telefonica gratuita che tramite email.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.