Conto base low cost. Chi lo conosce?

Sapevate che se avete un’Isee non superiore a 7.500 euro o una pensione che non oltrepassi 1.500 euro, avete diritto all’apertura di un conto base low cost? Si tratta di una versione di conto corrente, con minori servizi accessori rispetto al conto ordinario, ma a canone azzerato o ridotto.

Non tutti ne sono informati e, pur avendo diritto ad un conto base low cost, si è preferito aprire il classico 0 spese.

Vi elenchiamo, in sintesi, i principali elementi di cautela a cui dovete prestare attenzione.

Sappiate scegliere il prodotto finanziario conto corrente su misura per voi

I conti online a 0 spese hanno praticamente superato i classici conti ordinari, alla grande.

Ma tenete conto che tale soluzione non è conveniente per tutti, dato che:

  • le esigenze sono circoscritte a semplici operazioni (limitate o illimitate, a seconda che il conto sia con o senza franchigia). Dovreste, quindi, leggere a quale tipologia di cliente il conto si rivolge e quali operazioni sono incluse nel canone azzerato o ridotto. La classe di operatività media ci può essere relativamente utile, in quanto esprime solo il numero di operazioni che ci si attende in media da voi
  • potrebbe esservi richiesto di utilizzare solo il canale online e ciò non è soddisfacente per tutti, anche se ormai Internet è alla portata di tutti.
  • dovreste, pertanto, leggere approfonditamente le condizioni del conto corrente per accertarvi della convenienza o dell’eventuale abbinamento di servizi accessori al conto corrente. Allorquando è previsto un tasso di remunerazione, informatevi bene sui requisiti della giacenza media e se deve trattarsi di nuova liquidità.

A chi può convenire un conto a 0 spese con operatività bassa-famiglia? Uno stipendiato che non ha bisogno di fare risparmi o investimenti di un certo rilievo, necessita di essere al passo con la legge che prescrive l’obbligo di conto corrente ed il divieto di pagamenti in contanti per somme superiori almeno a 1000 euro, ha bisogno solo di domiciliare le utenze domestiche (bollette e spese varie), qualche bonifico o versamento.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.