Energia, come risparmiare fino al 35% sulla bolletta

billsAttualmente, risparmiare sull’energia elettrica è uno degli obiettivi di molti italiani. I modi per farlo sono tanti, ma non tutti portano ad ottenere i risultati sperati. Per questo motivo, abbiamo creato una lista di consigli utili per aiutarvi a risparmiare fino al 35% sui vostri consumi energetici e, conseguentemente, a riscontrare dei minori importi in bolletta. Cominciamo?

La prima cosa da fare è decisamente analizzare le vostre attitudini e abitudini, in quanto c’è sicuramente qualcosa che è possibile cambiare al fine di ridurre i consumi energetici. Naturalmente, cambiare gestore e/o cercare una migliore tariffa in base alle proprie esigenze è una soluzione molto intelligente. Per farlo, possono essere utilizzati dei validi comparatori presenti online, che consentono di visualizzare le varie offerte proposte dai principali fornitori di energia elettrica e scegliere quella migliore per la propria famiglia.

Tuttavia, l’analisi dei vostri comportamenti relativi ai consumi può determinare anche la presenza di alcune abitudini che possono comportare delle maggiori spese per l’elettricità. Infatti, è stato riscontrato che la maggior parte degli italiani non utilizzano i propri elettrodomestici in maniera corretta. A questo proposito, uno dei principali suggerimenti è quello di abituarsi ad effettuare i lavaggi in lavatrice a una temperatura massima di 40°. Questa abitudine consente di risparmiare almeno 30 euro ogni anno, riducendo del 58% il consumo energetico utilizzato per i lavaggi in lavatrice (sfruttato soprattutto per riscaldare l’acqua fredda). L’abitudine di preferire elevate temperature può comportare un aumento del 10% sull’importo in bolletta.

Se utilizzate l’asciugatrice, il consiglio è di optare per un modello “classe A” e di utilizzarla solo a pieno carico e in caso di bisogno. Parlando invece del ferro da stiro, è utile sapere che consuma davvero molto. Tuttavia, l’unico modo per risparmiare in questo caso è impegnarsi a stendere e ad organizzare meglio il proprio bucato: in questa maniera potrete decisamente ridurre la necessità di utilizzare questo elettrodomestico, constatando così un ulteriore risparmio sui vostri consumi energetici.

Per quanto riguarda la lavastoviglie, è opportuno considerare che, come accade per la lavatrice, la maggior parte dell’energia che consuma è utile per riscaldare l’acqua. Perciò, in questa occasione il consiglio è quello di selezionare un elettrodomestico che consenta di inserire l’acqua manualmente. Facendo così, sarà possibile riscontrare un ulteriore risparmio di circa 20 euro l’anno. Il frigorifero, invece, influenza molto meno il consumo energetico, ma sappiate che scegliendo un modello “classe A++” si possono risparmiare almeno 30 euro ogni anno.

Perciò, come potete vedere, con pochi accorgimenti potrete già risparmiare un bel po’ di denaro ogni anno. Tuttavia, è opportuno considerare anche l’illuminazione della vostra casa. Avete sostituito tutte le lampadine scegliendo quelle a basso consumo? Questo è già un passo avanti per consumare meno, ma sappiate che la soluzione più soddisfacente è quella di scegliere i LED. Infatti, questi ultimi consentono di risparmiare oltre 30 euro l’anno. Infine, per fare una scelta eco-sostenibile e, allo stesso tempo, utile per risparmiare nel lungo termine, il suggerimento è di prendere in considerazione l’installazione dei pannelli solari. Ad ogni modo, anche se non opterete per questa soluzione un po’ più drastica, sappiate che seguendo tutti i consigli precedentemente elencati potrete risparmiare circa 230 euro ogni anno. Una buona prospettiva, non è vero?

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.